I driver Intel Graphics ora possono essere installati su driver OEM senza problemi

0
driver intel graphics

Intel ha rilasciato una nuova versione dei suoi driver DCH Intel Graphics, portando il numero di versione fino al 26.20.100.8141, rispetto alla precedente versione del 26.20.100.7985 . Come al solito, i driver apportano alcuni miglioramenti per alcuni giochi, ma ci sono alcune novità che potrebbero essere molto più interessanti: il driver è ora sbloccato, secondo Intel.

Se hai mai scaricato driver di grafica da Intel o altre società, noterai che in genere avvisano gli utenti che i driver forniti sono generici e potrebbero non supportare alcune funzionalità personalizzate implementate dal produttore del tuo computer. Per questo motivo, specialmente sui laptop, si consiglia spesso di utilizzare invece i driver forniti dall’OEM. Con questa versione, Intel vuole semplificare l’aggiornamento dei driver tra i driver forniti dall’OEM e quelli generici, senza perdere le funzionalità personalizzate fornite dal driver OEM. Ciò consente agli utenti di usufruire dei miglioramenti e delle nuove funzionalità aggiunte in ogni nuovo driver Intel senza perdere le personalizzazioni specifiche dell’hardware. Allo stesso modo, gli OEM possono continuare a mantenere le personalizzazioni dei driver tramite Windows Update. Però, ciò richiede che il dispositivo sia fornito con driver DCH e che si installino nuovi driver DCH. Se si dispone di driver pre-DCH, il comportamento non cambierà.

Non è tutto ciò che è nuovo, ovviamente, e i giocatori possono aspettarsi con impazienza di giocare con gli apprezzatissimi Gears Tactics e XCOM: Chimera Squad su GPU Intel Iris Plus. Per gli sviluppatori, Intel sta inoltre aggiungendo il supporto iniziale per la specifica Zero Livello oneAPI .

Il driver viene inoltre fornito con la solita serie di correzioni di bug, inclusi alcuni arresti anomali che potrebbero essere stati visti in DOOM: Eternal :

  • Crolli intermittenti possono essere visti in DOOM: Eternal * (Vulkan), The Surge 2 * (Vulkan), Spark AR Studio * su processori Intel Core di sesta generazione e superiori.
  • Black Desert Online * potrebbe uscire dopo aver caricato il gioco su processori Intel Core di decima generazione con grafica Intel Iris® Plus.
  • Lievi anomalie grafiche possono essere osservate in Tom Clancy’s Rainbow Six Siege * (Vulkan) su processori Intel Core di decima generazione con grafica Intel Iris® Plus.
  • Il colore dello schermo può essere osservato quando si modifica la saturazione in Intel Graphics Command Center su processori Intel Core di 10a generazione con grafica Intel Iris® Plus.
  • Corruzione osservata seguita da TDR durante il tentativo di massimizzare e minimizzare il contenuto nell’applicazione Power DVD.

Inoltre, ci sono alcuni problemi noti in questa versione, ma l’elenco è relativamente breve:

  • Incidenti intermittenti possono essere visti in Red Dead Redemption 2 * (Vulkan), BeamNG.drive *, One Piece Pirate Warriors 4 *, Star Control: Origins, Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint (Vulkan), Metro Exodus (DX12) e durante il lancio di Sony Catalyst Production Suite.
  • Lievi anomalie grafiche possono essere osservate in Battlefield V * (DX12) e Zombie Army 4: Dead War * (Vulkan).

Come al solito, questo driver è disponibile per processori Intel Core di sesta generazione o più recenti, nonché per processori Intel Celeron e Pentium con Intel HD Graphics 500, 505, 510 o 610 e Intel UHD Graphics 600 e 605. Intel Xeon E3-1500M sono supportati anche processori con Intel HD Graphics P530, P580 e P630. Per quanto riguarda il software, devi eseguire Windows 10 versione 1709 o successiva.

Puoi scaricare il driver più recente da qui .

Change privacy settings