Home Apple Apple rimuove dal vocabolario le parole "padrone", "schiavo" e "lista nera"

Apple rimuove dal vocabolario le parole “padrone”, “schiavo” e “lista nera”

- Advertisement -

Il movimento Black Lives Matter spera di cambiare mentalità, negli Stati Uniti come altrove. Questa lotta universale contro il razzismo e le ingiustizie ha messo radici in aree inaspettate, come il linguaggio informatico. In effetti, nelle ultime settimane, sono state sollevate voci per abolire alcuni nomi di computer ritenuti razzisti o non inclusivi. 

Gli sviluppatori hanno ascoltato questa richiesta di cambiamento. Questo è stato il caso di Linus Torvalds, capo ingegnere del kernel Linux. Dal 13 luglio 2020, Linux non utilizzerà più i termini “Master”, “Slave” e “black list” . Tuttavia, questo venerdì 17 luglio 2020, apprendiamo che Apple sta per seguire l’esempio.

Il produttore ha appena annunciato ai partner sviluppatori che alcuni termini informatici ritenuti razzisti e / o non inclusivi dovranno scomparire dal software compatibile con i suoi dispositivi . Come per Linux, i nomi “master”, “slave”, “white list” e “black list” saranno proibiti. ”  In Apple, stiamo lavorando per rimuovere e sostituire il linguaggio non inclusivo all’interno del nostro ecosistema di sviluppo”, ha affermato il marchio Apple sul suo sito dedicato agli sviluppatori.

Come trovare alternative

Per aiutare gli sviluppatori a trovare alternative unificate e praticabili , la società Cupertino ha aggiornato la sua pagina chiamata ”  Guida allo stile di Apple” . Qui, gli sviluppatori possono trovare tutte le informazioni di cui hanno bisogno sulle nuove linee guida redazionali dell’azienda. È stato appena aggiunto un nuovo capitolo dedicato ai termini informatici da vietare.

Quindi, Apple ci va con le sue proposte:

  • “Lista nera” e “lista bianca” diventano “lista di rifiuto” e “lista di autorizzazione”
  • “Master” e “slave” diventano “primario / principale” e “secondario”

Per ora, rimuovere e modificare questi termini non è obbligatorio per gli sviluppatori, ma è proprio come. In effetti, Apple ha chiarito che il software che continuerà a utilizzare questi nomi ritenuti razzisti sarà ”  gradualmente considerato obsoleto dai sistemi Apple. A medio termine, gli sviluppatori saranno costretti ad apportare queste modifiche “. Questo è chiaro

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,108FansLike
26FollowersFollow

Altre news