Home News Huawei escluso dal 5G: la Cina ritiene che il Regno Unito sia...

Huawei escluso dal 5G: la Cina ritiene che il Regno Unito sia stato ingannato dagli Stati Uniti

- Advertisement -

Martedì 14 luglio, il Regno Unito ha annunciato lo sfratto di Huawei dalle sue reti 5G . Entro la fine dell’anno, gli operatori britannici non potranno più acquistare apparecchiature di rete fornite dal gruppo cinese. Entro il 2027, tutte le apparecchiature di rete firmate Huawei dovranno essere sostituite, nonostante le proteste delle telecomunicazioni nazionali BT e Vodafone . Per sostituire Huawei, Londra prenderebbe in considerazione l’utilizzo dell’apparecchiatura fornita da Samsung .

Per giustificare la sua decisione, il governo britannico presenta rischi per la sicurezza nazionale . Secondo il primo ministro conservatore Boris Johnson, è la soluzione migliore per “proteggere la nostra rete”. Non sorprende che il governo di Donald Trump si sia rapidamente congratulato con il Regno Unito per la sua decisione. Washington afferma che le misure annunciate riflettono “un crescente consenso internazionale sul fatto che Huawei e altri attori rappresentino una minaccia per la sicurezza nazionale in quanto restano responsabili nei confronti del Partito comunista cinese” .

La Cina minaccia il Regno Unito di rappresaglie

A sua volta, Pechino ha reagito rapidamente alle misure britanniche. “La Cina prenderà una serie di misure per difendere i diritti e gli interessi legittimi delle imprese cinesi” , ha minacciato durante una conferenza stampa Hua Chunying, portavoce del ministero degli Esteri cinese. “C’è un prezzo da pagare” ha assicurato il portavoce, senza aggiungere altro sulle misure studiate dal governo cinese.

“Cosa vuole veramente il Regno Unito? Mantenere un punto di vista indipendente? O essere ridotto a uno stato vassallo, deliberatamente ingannato dagli Stati Uniti? “ Continua Hua Chunying. Per la Cina, il Regno Unito si è accontentato di cedere alle pressioni esercitate dal governo americano per diversi mesi. Da quando l’embargo contro Huawei ha votato a maggio 2019, le delegazioni americane hanno effettivamente cercato di convincere Londra a copiare le misure di Donald Trump. Allo stesso modo, gli Stati Uniti esercitano pressioni su Francia e Germania. Per il momento senza successo.

“Ciò solleva la questione se possiamo contare sul fatto che il mercato britannico rimanga aperto, equo e senza discriminazioni”, si rammarica di Hua Chunying. Il portavoce ha concluso la conferenza stampa chiedendo “tutte le società cinesi attribuiscono grande importanza ai crescenti rischi politici che potrebbero affrontare nel Regno Unito” . Alla fine, la cacciata di Huawei avrà un grave impatto sugli investimenti cinesi nel Regno Unito , che è stato massiccio sin dalla Brexit.

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,110FansLike
26FollowersFollow

Altre news