mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home Apple WeChat: il 95% degli utenti cinesi preferirebbe rinunciare al proprio iPhone piuttosto...

WeChat: il 95% degli utenti cinesi preferirebbe rinunciare al proprio iPhone piuttosto che perdere l’app

Come sai, WeChat come TikTok sono nel mirino di Donald Trump . Il presidente Usa vuole bandire le due richieste dal territorio Usa, con il pretesto che rappresentano una minaccia alla sicurezza interna del Paese. Per evitare di essere bandite negli Stati Uniti, le due applicazioni cinesi hanno una sola soluzione: essere acquistate da un’azienda americana entro il 15 settembre .

Nel caso di TikTok, Microsoft si è posizionata ed è sulla buona strada per acquistare TikTok al 100% . Per quanto riguarda WeChat, si pone sempre la domanda di un acquirente. E in attesa di un potenziale candidato, molti specialisti hanno già esaminato le drammatiche conseguenze che potrebbe avere il divieto di WeChat.

Mentre un analista ha recentemente affermato che le vendite di iPhone sarebbero crollate se WeChat dovesse scomparire dall’App Store , apprendiamo che un sondaggio condotto sul sito Weibo suggerisce che gli utenti cinesi sono pronti ad abbandonare i loro iPhone. piuttosto che fare a meno di WeChat. In effetti, sul milione di persone interrogate, il 95% di loro afferma di preferire mantenere l’accesso a WeChat piuttosto che rimanere su iOS.

Per gli utenti cinesi, la domanda non si pone

Kenny Ou, uno studente di Hong Kong, spiega nelle colonne del sito Bloomberg: “  Tutti i miei prodotti provengono da Apple: il mio MacBook, il mio iPad, il mio iPhone e persino i miei AirPods. Apple ha creato un forte legame tra i loro prodotti e mi ha reso molto dipendente dal loro marchio. Sarebbe un enorme disastro per i miei studi e il mio lavoro se un tale divieto ( nldr : si riferisce a WeChat ) venisse imposto ”.

Vincent Han, un commerciante di materie prime a Shanghai, gli dice che stava pensando di cambiare il suo Huawei per un iPhone. Il possibile divieto di WeChat gli ha fatto cambiare idea. “  Temo che WeChat venga bandito su iPhone. Ciò influenzerà in larga misura il mio lavoro, poiché il 90% dei miei clienti e colleghi comunica tramite WeChat […] Temo che anche la piattaforma Android vieterà WeChat ”. 

Da parte sua, Tencent, la società madre di WeChat, è rassicurante. Sottovaluta l’impatto delle sanzioni di Trump ed è fiduciosa che questi decreti presidenziali si applicheranno solo agli Stati Uniti. Di conseguenza, la versione cinese di WeChat, chiamata Weixin, rimarrebbe disponibile su App Store.

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,110FansLike
26FollowersFollow

Altre news