sabato, Gennaio 16, 2021
Home Hardware Dì addio agli SSD Intel, il marchio si sta decisamente ritirando dal...

Dì addio agli SSD Intel, il marchio si sta decisamente ritirando dal mercato

- Advertisement -

Intel annuncia in un comunicato stampa la vendita della sua attività SSD alla sudcoreana SK Hynix. L’accordo riguarda lo stabilimento di produzione di chip NAND di Dalian in Cina e le attività di progettazione e incisione di wafer. Il marchio, tuttavia, mantiene nel suo portafoglio la sua tecnologia di memoria NVM 3D XPoint di fascia alta, commercializzata con il nome Optane .

“Questa transazione ci consentirà di stabilire ulteriormente la priorità dei nostri investimenti nella differenziazione delle tecnologie in cui possiamo svolgere un ruolo maggiore nel successo dei nostri clienti e fornire rendimenti interessanti per gli azionisti”, ha affermato Bob Swan, CEO di Intel in il suo comunicato stampa.

Intel vende la sua attività SSD a SK Hynix per 9 miliardi di dollari

Per SK Hynix, che era già considerato uno dei leader mondiali nella memoria NAND, questa transazione dovrebbe rafforzare la sua quota di mercato aumentando il suo ecosistema di soluzioni. Inoltre, Intel spiega di voler utilizzare questa somma di 9 miliardi di dollari per sviluppare prodotti leader, in particolare nell’intelligenza artificiale e nelle reti 5G .

Ma anche per  portare avanti i suoi obiettivi di crescita a lungo termine” . Si può immaginare, in particolare, che il fondatore desideri avanzare più rapidamente sul tema della scorrevolezza dell’incisione , mentre il suo concorrente fabless AMD guadagna sempre più quote di mercato .

Nonostante questo annuncio, il completamento della transazione dovrebbe richiedere del tempo . In primo luogo perché deve ancora essere validato dalle autorità competenti, che non dovrebbe avvenire prima del 2021. In secondo luogo perché, come spiega Intel nel suo comunicato stampa, le fasi finali del passaggio del testimone non sono previste prima di marzo 2025, quando verrà trasferito l’ultimo pagamento di $ 2 miliardi.

Nel frattempo, “Intel continuerà a produrre wafer NAND presso lo stabilimento di produzione di memorie di Dalian e manterrà tutta la sua proprietà intellettuale in relazione alla produzione e alla progettazione di wafer NAND fino alla finalizzazione dell’accordo” .

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,108FansLike
26FollowersFollow

Altre news