Home News Xbox Live: una violazione della sicurezza ha consentito agli hacker di recuperare...

Xbox Live: una violazione della sicurezza ha consentito agli hacker di recuperare l’indirizzo e-mail associato al gamertag

- Advertisement -

Alcuni hacker sono stati quindi in grado di recuperare gli indirizzi e-mail associati ai Gamertag prima che Microsoft si prenda il tempo necessario per bloccare questa violazione.

Un difetto nel sito della community Xbox

Motherboard, una divisione di Vice, è stata contattata la scorsa settimana da un hacker che ha riferito che era possibile per loro recuperare facilmente qualsiasi indirizzo e-mail associato a un account Xbox Live.

Per corroborare questa affermazione, Motherboard ha inviato all’hacker due account “cavia” creati per l’occasione. Nel giro di pochi secondi l’hacker ha risposto loro con gli indirizzi email legati a questi due Gamertag.

Un altro hacker ha anche contattato Motherboard per chiarire che questo problema è stato causato da una violazione della sicurezza sul sito della community Xbox dedicato alla segnalazione di comportamenti scorretti.

Microsoft ha risolto il problema senza troppa fretta

Nonostante l’ovvia minaccia alla sicurezza e alla privacy dei membri della comunità Xbox, Microsoft a prima vista non sembra essere stata eccessivamente commossa da questa violazione della sicurezza.

In una risposta a Motherboard sulla questione, il Microsoft Security Response Center ha innanzitutto stabilito in sostanza: ” Un indirizzo e-mail può essere considerato un’informazione sensibile, ma poiché non fornisce informazioni sull’identità dell’utente, lasciamo la questione nelle mani del gruppo Xbox per decidere le misure da prendere ”.

Infine, un rappresentante Microsoft ha annunciato martedì 24 novembre che un aggiornamento è stato distribuito al sito per proteggere i membri della comunità Xbox.

Questo è il motivo per cui Motherboard ha recentemente parlato del caso, su richiesta degli hacker che l’hanno contattata. Un tale difetto, apparentemente uno dei più semplicistici che gli hacker abbiano incontrato, avrebbe altrimenti potuto essere sfruttato su larga scala da persone veramente maligne. Fortunatamente, gli hacker etici sono all’erta.

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,110FansLike
26FollowersFollow

Altre news