Home News The Last of Us parte 2 è stato votato miglior gioco dell'anno...

The Last of Us parte 2 è stato votato miglior gioco dell’anno dai Game Awards 2020

- Advertisement -

La cerimonia dei Game Awards si è svolta la notte di venerdì 11 dicembre 2020. L’evento è diventato rapidamente un punto fermo nel settore dei videogiochi. Quest’anno la crisi sanitaria lo richiede, i Game Awards 2020 si sono tenuti a porte chiuse, senza pubblico. Nonostante tutto, l’atmosfera era comunque buona, con grandi annunci e trailer inaspettati.

Quindi, avevamo diritto a Mass Effect, Dragon Age 4 e un nuovo Perfect Dark ! Nostalgia quando ci stringi. Ma ovviamente, la vocazione dei Game Awards è quella di premiare la crème de la crème dei videogiochi. Non sorprende che il brillante e controverso The Last of Us Part 2 sia stato nominato Miglior gioco dell’anno 2020.

La competizione è stata comunque dura per vincere il palmo, con titoli eccellenti come il nervoso Doom Eternal, l’esotico Ghost of Tsushima , l’esigente e divertente Hades (provaci se non l’hai fatto), Final Fantasy VII Remake o di nuovo il riposante Animal Crossing: New Horizons, il gioco di punta di Nintendo che ha avuto particolare successo durante la reclusione.

The Last of Us Part II esce con sette premi!

Il gioco di Naughty Dog non ha ottenuto solo il premio come miglior gioco dell’anno 2020. In effetti, il titolo sviluppato da Neil Druckmann e dai suoi team è stato premiato come miglior regista, miglior suono Design, Migliore accessibilità, Migliore sceneggiatura e Migliore interpretazione con un premio assegnato in particolare a Laura Bailey, la formidabile interprete di Abby, la nemesi di Ellie in questa opera.

Va detto che in questa categoria Laura Bailey era in competizione con Ashley Johnson, alias Ellie. Ciò conferma ulteriormente l’incredibile qualità recitativa del titolo. Per quanto riguarda il prezzo dell’accessibilità, è vero che i team di Naughty Dog hanno lavorato duramente per rendere The Last of Us Part 2 accessibile a quante più persone possibile . I giocatori non vedenti o ipovedenti, non udenti o con problemi di udito o colpiti da un handicap motorio possono usufruire di decine di opzioni configurabili per godersi il titolo nelle migliori condizioni. Un esempio, che speriamo sarà seguito dall’industria dei videogiochi in futuro.

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,108FansLike
26FollowersFollow

Altre news