Home Console PS5: un rivenditore si vanta di aver acquistato 2000 console grazie a...

PS5: un rivenditore si vanta di aver acquistato 2000 console grazie a un bot

Sei riuscito ad acquistare una PlayStation 5 ? È probabile che la risposta sia no. In tutto il mondo, le scorte di console sono molto basse. E non appena vengono visualizzate alcune unità, sono sparite in pochi minuti.

Questi ultimi speculano sulle console, li acquistano utilizzando i bot (programmi per computer che scansionano costantemente i siti e li acquistano all’istante) e li rivendono al 50%, 100% o anche di più in alcuni casi . Abbiamo menzionato più volte questo fenomeno nelle nostre colonne. Alcuni di loro spiegano di non rimpiangere la loro azione : è la legge del mercato. Finché la domanda è maggiore dell’offerta, i prezzi esplodono.

ACQUISTA OLTRE 2000 CONSOLE E SE NE VANTA SU TWITTER!

Ecco un altro esempio. Un rivenditore che si fa chiamare ” Carnage ” sui social media si è vantato su Twitter di essere riuscito ad acquistare 2.000 console quando il marchio britannico Game ha rimesso in stock le console. E questo mentre il distributore vieta a una persona di acquistarne due. È stato grazie a un bot che è stato effettuato l’acquisto. Il programma per computer ha convalidato il suo carrello più di 2000 volte con una console. E il commerciante, semplicemente orribile, che guida il punto a casa: ” Migliaia di sterline di profitto realizzato “. Perché, ovviamente, le console verranno rivendute con molto valore aggiunto. L’account è ovviamente privato. Ma un informatore britannico li denuncia. Di seguito il tweet su questo caso.

Di fronte al malcontento dei legittimi clienti, il marchio Game ha reagito ai colleghi britannici VideoGamesChronicle affermando che questa pratica è vietata e che verranno effettuati controlli a posteriori su ciascuno degli ordini, che sono di fatto ” preordini  “. Traduzione: il gioco si dà ancora il tempo di verificare la legittimità di ogni preordine per trasformarlo in un ordine reale.

TUTTI GLI ANELLI DELLA CATENA SONO VITTIME

In questo caso, tutti sono vittime di questo tipo di truffatore. Sony , la cui immagine del marchio è danneggiata. I marchi che subiscono il malcontento dei consumatori. Giocatori che non riescono ad acquistare la loro console. O i clienti un po ‘ingenui che, nella migliore delle ipotesi, acquistano le loro console molto più costose o, nel peggiore dei casi, vengono derubati o derubati .

Ricorda che la piattaforma eBay, dove vengono vendute molte console acquistate in questo modo, condanna questa pratica , mentre Sony rifiuta ora di applicare la garanzia del produttore per qualsiasi console acquistata sul mercato nero.

Ci sembra ovvio che Sony (e Microsoft, in misura minore) non avrebbero dovuto rilasciare la sua console nel 2020. Tra la fornitura di alcune materie prime e alcuni componenti, la produzione di console, la consegna di console e la distribuzione di console in un contesto sanitario complicato, ogni area presenta almeno una difficoltà. E i rivenditori lo sanno. E approfittane.

Daniel Aka
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,100FansLike
26FollowersFollow

Altre news