Home News Twitter, Facebook e YouTube bloccano l'account di Donald Trump dopo l'attacco al...

Twitter, Facebook e YouTube bloccano l’account di Donald Trump dopo l’attacco al Campidoglio

- Advertisement -

È un evento senza precedenti che scuote gli Stati Uniti. Il 6 gennaio, i sostenitori pro-Trump hanno preso d’assalto il Campidoglio di Washington, interrompendo la sessione del parlamento che doveva confermare la vittoria presidenziale di Joe Biden. In seguito a queste rivolte, Twitter, Facebook, Instagram e Youtube hanno deciso di agire con decisione contro Donald Trump sospendendo il suo account. Mai visto.

Mentre la folla saccheggiava gli uffici dei senatori, Donald Trump ha continuato a comunicare sulla sua piattaforma preferita: Twitter. Ha invitato i manifestanti a mantenere la calma ed evitare la violenza in un video pubblicato anche su Facebook, Snapchat, Instagram e Youtube. In questo stesso video, tuttavia, afferma con forza che le elezioni americane dello scorso novembre sono state rubate e soggette a numerose frodi. Accuse infondate e già respinte dalla Corte Suprema degli Stati Uniti.

Twitter sospende Donald Trump

Come primo passo, Twitter ha prima inserito un messaggio di avviso sotto il video, che indica che le sue affermazioni sono discutibili. Qualche istante dopo, la rete ha preso la decisione di bloccare tutti i retweet, i like e le risposte al messaggio, per non aggravare il clima di violenza che allora imperversava a Washington. Alla fine, Twitter ha cancellato il post del video, insieme a quello precedente, e ha bloccato l’account del presidente. Un primo.

L’account di Donald Trump è ancora accessibile al momento della stesura di questo articolo ed è possibile consultare i suoi vecchi tweet. Tuttavia, notiamo che mancano gli ultimi due messaggi, sostituiti dalla menzione “Questo Tweet non è più disponibile perché ha violato le Regole di Twitter” . Inoltre, il presidente degli Stati Uniti non può più twittare . Viene così privato del suo mezzo di comunicazione preferito.

Twitter ha colpito duramente e ha detto che sarebbe andato anche oltre se necessario. Se Donald Trump non cancellerà i tre messaggi segnalati al termine delle dodici ore di ban, il suo account verrà cancellato definitivamente per aver infranto le regole della rete. Il video è stato pubblicato anche su Facebook, Snapchat, Instagram e Youtube e successivamente è stato rimosso per gli stessi motivi. Facebook ha anche sospeso l’account del presidente americano per ventiquattro ore.

Trump e Twitter, una storia d’amore di odio

Donald Trump ama comunicare tramite Twitter. Una mania che risale a molto prima della sua presidenza. Ma negli ultimi mesi il social network ha esercitato pressioni sul presidente americano. Lo scorso maggio, durante le proteste di Black Lives Matters , la piattaforma aveva per la prima volta riportato uno dei suoi tweet che chiedevano di sparare ai rivoltosi . Un ottimo primo. Sembrava completamente surreale allora, ma da allora la situazione è solo peggiorata.

Da allora Donald Trump ha perso le elezioni contro Joe Biden. Non accettando la sua sconfitta , grida frode sul social network, costringendo quest’ultimo a segnalare i suoi messaggi come falsi una volta su due. Il 20 gennaio Trump diventerà di nuovo un cittadino americano come tutti gli altri, e Twitter ha già indicato che non esiterà a sospendere il suo account se infrange la carta.

Daniel Akahttps://plus.google.com/106923473571641893009
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,110FansLike
26FollowersFollow

Altre news