Home Apple Apple cerca ingegneri per sviluppare 6G

Apple cerca ingegneri per sviluppare 6G

Come sapete, Apple è salita sul treno 5G nel 2020 con il lancio di iPhone 12 , i suoi primi smartphone compatibili con il 5G. E come Samsung o Huawei, che stanno già lavorando alla prossima generazione di reti mobili, l’azienda di Cupertino sta a sua volta guardando al 6G .

Il marchio Apple ha appena pubblicato diverse offerte di lavoro per ingegneri specializzati nella ricerca e sviluppo di sistemi di comunicazione wireless attuali e di prossima generazione. Le posizioni sono da ricoprire negli uffici Apple situati nella Silicon Valley e San Diego, roccaforte di un certo Qualcomm, che attualmente fornisce i modem 5G utilizzati dal produttore.

Huawei leader del 6G, l’azienda è già in futuro(Si apre in una nuova scheda del browser)

“ Avrai l’opportunità unica e gratificante di sviluppare la tecnologia wireless di prossima generazione che avrà un profondo impatto sui futuri prodotti Apple. In questo ruolo, sarai al centro di un importante gruppo di ricerca incaricato di creare la prossima generazione di tecnologie di comunicazione wireless nel prossimo decennio “,  afferma Apple nei suoi annunci.

LG apre il primo centro di ricerca su 6G(Si apre in una nuova scheda del browser)

APPLE STA GIÀ INIZIANDO A PRENDERE LE DISTANZE DA QUALCOMM

Come promemoria, la storia comune di Apple e Qualcomm è segnata da molteplici battaglie legali tra accuse di pratiche competitive e violazioni di brevetto . Solo e per recuperare il ritardo nella corsa al 5G, l’azienda di Cupertino è stata costretta a seppellire l’ascia di guerra con il fondatore. E questa relativa pace è costata ad Apple tra 4,5 e 4,7 miliardi di dollari , se dobbiamo comunque credere alle dichiarazioni di Qualcomm.

Samsung sta già lavorando alla ricerca dedicata al 6G(Si apre in una nuova scheda del browser)

Per ora il contratto firmato tra le due società dura fino al 2025 . Ma queste offerte di lavoro dimostrano una cosa: Apple sta mettendo tutte le probabilità dalla sua parte per produrre i suoi modem 5G e 6G in completa autonomia, senza dover ricorrere a un fornitore come Qualcomm.

Oltre al rispettivo lavoro dei produttori, l’Unione Europea ha chiesto a Nokia ed Ericsson di progettare il successore del 5G . Questo progetto, chiamato Hexa-X, riunisce 25 partner tra cui Orange, Telefonica, la Commissione per l’energia atomica e molti centri universitari.

Daniel Aka
Amante della tecnologia e amministrazione e creatore del sito. Con la passione della tecnologia e deciso nell'informare ogni genere di persona.
3,100FansLike
26FollowersFollow

Altre news